Nicola L. de Renzis Sonnino

Nicola Leone de Renzis Sonnino è nato a Firenze il 3 luglio 1967. Ha compiuto gli studi sino ad ottenere la maturità liceale (Liceo Classico Galileo Galilei di Firenze).

Si è laureato presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Firenze il 21 ottobre 1993.

* * *

Ha da subito intrapreso l’attività professionale sotto la guida diretta del titolare della cattedra di Diritto Tributario della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Firenze.

A partire dal 1996, ha svolto, unitamente all’attività professionale, attività di ricerca scientifica. Ha svolto altresì attività di didattica per conto della Rivista Studium Iuris, provvedendo a redarre numerosi casi pratici e questioni pubblicati sulla suddetta Rivista nel corso degli anni 1996 e 1997.

Nel 1998 ha ricevuto l’incarico per l’insegnamento di “Diritto tributario”, nell’ambito del Corso di diploma universitario di consulente del lavoro, presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Siena che ha regolarmente svolto nell’A.A 1998-1999. Siffatto incarico è stato poi nuovamente affidato per l’A.A. 1999-2000 nonché per l’anno 2000-2001 nonché, infine, per l’anno 2001-2002. Ha infine ricevuto, negli A.A. 2004-2005 e 2005-2006 l’incarico per l’insegnamento di “Scienza delle finanze”, nell’ambito del Corso di Laurea in Scienze Giuridiche e Sistemi Amministrativi, presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Siena, sez. distaccata di Grosseto.

Sin dall’anno 1999 ha svolto attività di docenza in materia tributaria nell’ambito del percorso formativo organizzato dal Consorzio FORFIN (Consiel, Scuola centrale Tributaria E. Vanoni e Sogei) rivolto ad alcune figure professionali dipendenti dell’INPS. Nello stesso anno ha partecipato ad una riunione organizzata dall’Accademia dei Dottori Commercialisti di Bologna avente ad oggetto il nuovo sistema sanzionatorio tributario nonché il regime in materia di certificazioni ed asseverazioni dei professionisti e ad un ulteriore incontro organizzato dall’ordine dei Dottori Commercialisti di Pesaro, sempre circa il nuovo sistema sanzionatorio tributario ed il regime in materia di certificazioni ed asseverazioni dei professionisti.

Nel corso dell’anno 2000 ha svolto un seminario in materia tributaria, organizzato dall’Ordine dei Ragionieri di Siena ed allocato presso la Camera di Commercio di Siena, rivolto alla formazione dei Dottori Ragionieri in vista dell’esame di abilitazione professionale. Sempre nel corso dell’anno 2000, ha altresì partecipato, in qualità di Docente, ai Corsi di formazione tributaria amministrativa base organizzati dalla Scuola Centrale Tributaria – Sede Decentrata di Milano. Sempre nell’anno 2000, è stato tra i relatori del Convegno “Commercio Elettronico e Fisco”, organizzato dal CESIFIN e tenutosi a Firenze il 4 febbraio 2000. Si è occupato della disciplina fiscale degli enti no profit: è consigliere di Amministrazione della Fondazione Opera Pia per gli indigenti in Firenze.

Nell’anno 2001, ha partecipato quale docente ai Corsi di formazione professionale organizzati dall’IPSOA a Milano (Modulo enti non commerciali) ed ha partecipato altresì, in qualità di Docente, ai Seminari specialistici della Scuola Superiore dell’Economia e delle Finanze indetti presso la sede di Bologna in materia di IVA intracomunitaria e di tassazione dei redditi di impresa.

Nell’anno 2002, ha proseguito la propria attività, partecipando, tra l’altro, ad un Convegno a Firenze il 31 maggio 2002 sulle problematiche giuridiche del fenomeno Internet.

Nel 2003, è intervenuto ad una Tavola Rotonda, organizzata all’Università degli studi di Siena, Facoltà di Giurisprudenza, avente ad oggetto “Fondazioni bancarie e nozione di attività economica”.

Nell’anno 2004, il 15 giugno 2004 ha partecipato ad un Convegno a Firenze organizzato dall’ADSI su “Il nuovo codice dei beni culturali”.

Nel 2006 e nel 2007 ha partecipato quale relatore a numerosi convegni in materia di disciplina fiscale del trust, tra i quali: l’incontro tenutosi a Firenze il 15 gennaio 2007, Palazzo Incontri, organizzato da Associazione Sipario e sponsorizzato da Cassa di Risparmio di Firenze, avente il titolo “il trust e dopo di noi”; il seminario, tenutosi a Firenze presso Confindustria il 7 marzo 2007, organizzato dalla Fondazione dei Dottori Commercialisti e Ragionieri di Firenze e da Associazione Il Trust in Italia, avente il titolo “il nuovo inquadramento del trust ai fini delle imposte sui redditi – primi commenti alla legge n. 296/2006 (legge finanziaria 2007)”; il seminario, sempre organizzato dalla Fondazione dei Dottori Commercialisti e Ragionieri di Firenze e da Associazione Il Trust in Italia e tenutosi a Firenze il 17 dicembre 2007, avente il titolo “la rilevanza internazionale della nuova imposizione sui redditi del trust (i primi chiarimenti della circ. n. 48/E del 6 agosto 2007)”.

Anche nel successivo periodo (2007-2014) ha continuato a partecipare a numerosi ulteriori Convegni ed incontri, in materia tributaria, aventi ad oggetto profili fiscali, la disciplina del trust ed anche afferenti le tematiche dei modelli organizzativi di cui al D.L.vo n. 231/2001.

 

Ha pubblicato articoli, note, contributi fra i quali si ricordano:

- La tassa di concessione governativa dovuta dalle società per l’iscrizione nel registro delle imprese, in Rass. Trib., 1995, 479;

- La motivazione dell’avviso di accertamento in materia di imposte indirette sui trasferimenti, in Studium Iuris, 1996, 353;

- Procedure concorsuali e Fisco. La disciplina in materia di imposte sui redditi e di imposta comunale sugli immobili (Prima parte), in Studium Iuris, 1996, 1156;

- Procedure concorsuali e Fisco. La disciplina in materia di imposte sui redditi e di imposta comunale sugli immobili (Seconda parte), in Studium Iuris, 1996, 1258;

- La nuova disciplina delle sanzioni amministrative tributarie in materia di imposte dirette e dei tributi indiretti, in Commento agli interventi di riforma tributaria, a cura di M. MICCINESI, Padova, 1999;

- Operazioni via Internet. L’accertamento dei tributi: problemi e prospettive, in Atti del Convegno “Commercio Elettronico e Fisco”, organizzato dal CESIFIN e tenutosi a Firenze il 4 febbraio 2000;

- Brevi riflessioni in ordine alle problematiche del commercio elettronico in materia di imposte sui redditi, in Studium Oeconomiae, n. 2, 2000, 241 ss.;

- La responsabilità dei professionisti, in La riforma delle sanzioni amministrative tributarie, a cura di G. TABET, Ed. GIAPPICHELLI;

- Riflessioni in ordine alla disciplina tributaria delle plusvalenze derivanti dalla cessione delle partecipazioni nelle società conferitarie da parte delle fondazioni bancarie, in Riv. dir. fin. sc. fin., 2002, I, 315 ss.;

- La Cassazione rinvia la questione del regime fiscale delle fondazioni bancarie alla Corte di Giustizia CE (nota all’ordinanza della Corte di Cassazione n. 8319/04), in Dir. Prat. trib., 2005;

- Il trust e i redditi dei beneficiari, in Trusts e attività fiduciarie, 2007.

Ha altresì curato, assieme al prof. G. Fransoni, la pubblicazione del Quaderno n. 9 della rivista Trusts e attività fiduciarie, “Teoria e pratica della fiscalità dei trust”, Milano, 2008, di cui ha altresì direttamente redatto taluni contributi.

* * *

E’ socio, e fa parte del Comitato di indirizzo, dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

E’ consigliere nazionale e Vice Presidente dell’Associazione Dimore Storiche Italiane (ADSI), oltre che consigliere e Vice Presidente della Sezione Toscana della stessa Associazione.

Fa altresì parte dell’Associazione Il Trust in Italia, nel cui contesto ha partecipato ad alcune Commissioni relative al regime fiscale del Trust.

E’ stato, ed è tuttora, componente dei Consiglio di Amministrazione di alcune società italiane nonché della Fondazione Comitato delle case ad uso degli indigenti ONLUS di Firenze.

* * *

In relazione ai profili professionali, il 6 novembre 1996, a seguito del superamento dell’esame per Avvocato, è stato iscritto nell’albo degli Avvocati di Firenze per l’avvio dell’attività professionale.

Dopo l’inizio dell’attività sotto la guida del titolare della cattedra di Diritto Tributario della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Firenze, ha poi proseguito l’attività in uno Studio legale tributario di cui è divenuto associato, dopo aver concorso alla sua costituzione e consolidamento, dal quale ha infine deciso di distaccarsi nel 2006, fondando un proprio studio legale in Firenze, in associazione con la prof. avv. Laura Castaldi, professore associato di diritto tributario nell’Università di Siena.

In quest’ultimo periodo (2007-2014) ha assistito numerose imprese e società, italiane ed estere, quotate e non, oltre che privati e persone fisiche, in materia tributaria, sia nell’ambito procedure stragiudiziali che in sede di contenziosi, oltre che in ambito civilistico e contrattuale, di sistemazione patrimoniale, divisione successoria e istituzione di trust.

Svolge l’attività professionale di avvocato, con uffici in Firenze e in Roma.